Non credete ai sondaggi: queste elezioni sono tutt’altro che decise

Foto tra i firmatari degli Accordi di Abraham (Credit: Alex Brandon / AP)

John Feehery, Opinion Contribuir di The Hill: “Non credete ai sondaggi, queste elezioni sono tutt’altro che decise”.

E’ finita quando i tedeschi hanno bombardato Pearl Harbor?

Così ha chiesto l’immortale John Bluto Blutarsky in “Animal House“, un film che non potrebbe mai essere realizzato oggi.

Questa è la domanda che i nevrotici esperti Repubblicani, come me, si stanno ponendo oggi.

Gli ultimi sondaggi danno il Presidente Trump non solamente sotto, ma proprio sottoterra.

La CNN da’ Trump in svantaggio di 16 punti. La CNBC di 13. La NBC di 14.

Questi sono margini enormi: ma sono accurati e possono essere considerabili?

Quattro anni fa, Hillary Clinton aveva un vantaggio di 12 punti in un sondaggio della CNN del 22 ottobre ed un vantaggio di 14 punti secondo un sondaggio dell’Associated Press del 26 ottobre.

Oggi sappiamo che i sondaggi nazionali, in particolare i sondaggi dei media nazionali, non hanno avuto alcuna efficacia predittiva dei risultati finali della competizione nel 2016. Perché oggi dovremmo improvvisamente affidarci alla loro credibilità?

La risposta è che non dovremmo.

I tedeschi non hanno ovviamente bombardato Pearl Harbor e questi sondaggi non sono necessariamente un riflesso di dove ci si trovi oggi nella corsa per la Casa Bianca, non più di quello che avevamo quattro anni fa.

E quindi, cosa dovremmo guardare oggi, per valutare correttamente a che punto ci troviamo in queste elezioni?

Il Presidente Donald Trump stringe il pugno mentre partecipa alla sua prima manifestazione per la campagna della rielezione a diversi mesi dallo scoppio della pandemia di Coronavirus, a Tulsa, in Oklahoma, il 20 giugno del 2020. (Credit: REUTERS/Leah Millis

Primo, quale candidato genera più entusiasmo tra la sua base di elettori?

La maggior parte dei sondaggi mostra che i sostenitori del Presidente Trump sono più entusiasti di votare per lui di quanto lo siano i sostenitori di Joe Biden nell’appoggiare il loro candidato. Ma i detrattori di Trump hanno molto più interesse a votare contro di lui di quello che invece hanno i detrattori di Biden nel votare contro di lui.

L’energia positiva, quando puoi generarla, batte l’energia negativa. Gli elettori di Trump sono spinti a votare per la rielezione del Presidente. Gli elettori di Biden? Non così tanto.

Secondo, quale candidato sta conducendo le migliori operazioni sul campo nella campagna elettorale?

Nonostante la pandemia, il Team Trump ha investito molto tempo e molti sforzi per costruire una vera e propria campagna elettorale. Questo sforzo è catalizzato dalle sue impressionanti manifestazioni ed è sostenuto da migliaia di sostenitori sul campo.

Il Team di Biden, invece, ha evitato di lanciare uno simile sforzo, soprattutto perché è preoccupato per il COVID.

Mai una campagna completamente virtuale ha battuto una vera campagna sul campo. Non credo che questo sarà il primo caso.

Terzo, quale candidato ha più risorse economiche per la propria campagna?

Il Presidente Trump ha iniziato presto ed ha avuto un grande vantaggio quando si trattava di raccogliere fondi, gran parte del quale è stato speso per costruire un’infrastruttura per la campagna a livello nazionale.

È giusto dire che la campagna di Biden abbia raggiunto il Presidente e che ora lo stia anche superando quando si tratti di raccogliere fondi. Ma è troppo tardi per lo sfidante per costruire una solida strategia sul campo e molto probabilmente utilizzerà queste risorse per acquistare annunci televisivi. Gli annunci sono importanti come una volta? Voi vi ricordate anche un solo spot della campagna del 2016?

Quarto, quale candidato è in carica?

L’incumbent ha i suoi privilegi, motivo per cui la maggior parte degli Presidenti in carica vince, anche quando non sembra che ci riusciranno.

Il Presidente Trump ha usato i poteri connessi al suo ufficio per ospitare parte della RNC direttamente dalla Casa Bianca, annunciare gli ordini esecutivi sul mantenimento delle “condizioni preesistenti” nelle polizze assicurative sanitarie, sui farmaci da prescrizione e sull’estensione dei sussidi di disoccupazione, oltre a mediare gli storici Accordi di Abraham.

Trump stesso è il suo miglior esperto di pubbliche relazioni ed il suo talento nell’inquadrare una narrazione ed un servizio fotografico è altrettanto impressionante quanto quello di Mike Deaver per Ronald Reagan. La capacità di Trump di creare la sua stessa capacità di engagement nei media supera di gran lunga quella di Biden, che è stato anche troppo cauto.

Il Presidente Donald Trump arriva sul palco per parlare alla manifestazione elettorale del 20 giugno del 2020, a Tulsa, in Oklahoma. (Credit: AP Photo/Evan Vucci)

Infine, quale candidato ottiene più fiducia sulla questione principale che alberga nella mente degli elettori americani?

Secondo un nuovo sondaggio Gallup, ben 9 elettori registrati su 10 considerano lo stato dell’economia come la questionenumero uno” a cui tengono i più in queste elezioni. Il Presidente Trump ha costantemente dominato sull’ex-vicepresidente Joe Biden nei sondaggi d’opinione su chi sia il candidato che possa gestire meglio l’economia.

Se il Presidente riuscirà a concentrarsi con successo sul riportare le persone al lavoro e sulla ripresa dell’economia, dopo ill COVID, vincerà queste elezioni.

Non credete ai sondaggi. Questa elezione non si è ancora conclusa. Il Presidente ha una base unificata, un’azione sul campo impressionante, un track record di elezioni vincenti nonostante fosse dato per sconfitto, la capacità ed il desiderio di usare il potere che la carica gli offre e la sua credibilità sulle questioni principali che stanno a cuore agli elettori.

Non è finita. Non già da tempo.

TheHill.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...