Intelligence USA: la Cina ha falsificato le informazioni sul Coronavirus!

Come riportato in un rapporto classificato dell’Intelligence americana, le autorità cinesi avrebbero coperto la vera estensione dell’epidemia del Covid-19 in Cina, riportando un numero di morti e di contagiati effettivamente inferiore a quello reale.

Il contenuto del rapporto è stato diffuso da tre alti funzionari di Washington, che hanno preferito restare nell’anonimato, data la natura classificata del rapporto. Secondo le informazioni da questo riportate, i numeri diffusi dalle autorità di Pechino sarebbero volutamente incomplete. Come ben ricordiamo, l’epidemia è esplosa nella provincia dello Hubei alla fine del 2019, con circa 82mila casi e 3.300 morti: queste sono le cifre riportate dalle autorità cinesi. 

Nel corso del bollettino giornaliero della Casa Bianca di mercoledì scorso, il Presidente Donald Trump aveva già lasciato intendere di essere al corrente della manipolazione dei dati: “I numeri che ci arrivano da Pechino sono un po’ bassini, e guardate che mi sto contenendo“.

Anche il Vicepresidente Mike Pence, dal canto suo, intervistato nello stesso giorno dalla CNN ha rincarato la dose:

La realtà è che avremmo potuto prepararci meglio ad affrontare questa pandemia se la Cina ci avesse fornito informazioni più affidabili. È ormai evidente che la Cina stava avendo a che fare con questa emergenza già prima di dicembre, forse, già nel mese di ottobre.

Molto scetticismo nei confronti di Pechino deriva anche dalle draconiane misure restrittive attuate dal Presidente Xi Jinping, alle quali sono corrisposte numerose revisioni della metodologia di conteggio dei casi di COVID-19, i cui numeri sono stati modificati radicalmente più volte nell’arco di pochi giorni. Ulteriori dubbi poi sono emersi dalla distribuzione di migliaia di urne cinerarie nella provincia dello Hubei per contenere le ceneri dei deceduti, urne che in teoria dovrebbero poter ospitare i resti di ben più di 3.000 persone

Questo, unito ai tentativi di “desinizzazione” del virus hanno chiaramente provocato forti reazioni nell’establishment repubblicano, come dichiarato dal Senatore del Nebraska Ben Basse

Che gli Stati Uniti abbiano più morti da Coronavirus della Cina è una fake news. Non serve commentare informazioni classificate per capire l’ovvio: il Partito Comunista cinese ha mentito, sta mentendo e continuerà a mentire, per proteggere il suo regime, la sua economia e la sua dittatura.

La risposta dei media cinesi non si è fatta attendere: “Gli Stati Uniti stanno cercando di distogliere l’attenzione dal fatto che ci sono più morti nei paesi occidentali che in tutta la Cina”. Queste le parole di Hu Xijin, caporedattore del Global Times, una testata giornalistica del regime di Pechino, per poi proseguire in un post su Weibo, un social network cinese:

Anche se il Governo avesse voluto, sarebbe stato impossibile falsificare i dati. L’esplosione epidemica ha attirato troppa attenzione su di noi. Quanti dipartimenti avremmo dovuto coinvolgere? Falsificare i dati vuol dire falsificarli in ogni report, in ogni occasione, il rischio di essere scoperti sarebbe fin troppo elevato.

La Cina non è l’unico Paese i cui report hanno suscitato dubbi: le autorità statunitensi stanno tenendo sotto osservazione anche Iran, Russia, Indonesia e, soprattutto, la Corea del Nord, che ad oggi non ha riportato alcun caso di Covid-19 (forse perché li hanno semplicemente fucilati tutti). 

In tal senso, il Segretario di Stato Mike Pompeo ha chiesto maggiore trasparenza alla Cina ed a tutte le nazioni “sospette” per un numero irragionevolmente più basso di casi di Coronavirus.

Ci servono dati veri. Da questi dipende la nostra capacità di sviluppare misure di cura e di contrasto efficaci per salvare più vite umane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...