Emergenza Coronavirus. Ecco le due enormi navi ospedale della US Navy dispiegate dagli Stati Uniti

Il Presidente Donald Trump ha tenuto un discorso di fronte all’USNS Comfort alla Stazione Navale di Norfolk, in Virginia, il 28 marzo 2020. La nave, in partenza per New York, sarà impiegata per assistere gli ospedali in risposta allo scoppio dell’epidemia del Coronavirus.
Affianco al Presidente, il Segretario alla Difesa Mark Esper.

Contro l’epidemia di Coronavirus che sta mettendo a dura prova le capacità ospedaliere delle Grandi Città americane, l’Amministrazione di Donald Trump ha dispiegato ogni risorsa possibile, incluse anche le due enormi navi ospedale della US Navy.

E’ arrivata nella giornata di lunedì 30 marzo nel porto di Manhattan la USNS Comfort, la nave ospedale della US Navy carica di attrezzature, medicinali e personale sanitario per contribuire alla lotta contro il COVID-19. Secondo alcuni esperti la città di New York sarà il nuovo epicentro dell’epidemia. Tuttavia bisogna ricorda che si tratta di un possibile scenario.

La nave ospedale è salpata nella giornata di sabato da Norfolk (Norfolk Naval Station), dalla base navale della Marina in Virgina, che è anche la sede della ricostituita (nel 2018) Seconda Flotta, responsabile dell’Atlantico occidentale e del Mar dei Caraibi. La USNS Comfort è equipaggiata con 1.000 posti letto, 12 sale operatorie, un laboratorio medico, un reparto di radiologia e uno di optometria, di una farmacia ben fornita ed un personale medico composto da 71 membri dell’equipaggio e da 1.200 tra medici, infermieri e specialisti (infine, è dotata anche di un ponte per gli elicotteri).

Il Ponte di volo della USNS Mercy: materiali e pazienti possono essere elitrasportati direttamente sulle due navi ospedale

Anche il Presidente Donald Trump era presente poco prima della partenza della nave in compagnia del Segretario della Difesa, Mark Esper, ed ha dichiarato:

La nave dietro di me è un messaggio di 70.000 tonnellate di speranza e solidarietà per l’incredibile popolo di New York. Siamo qui per voi, stiamo combattendo per voi e saremo sempre con voi. Avete il sostegno incrollabile dell’intera Nazione, dell’intero governo e dell’intero popolo Americano.

Con la Grazia di Dio vinceremo questa guerra rapidamente e con il minor numero di morti possibile. I medici imbarcati aumenteranno e supporteranno la comunità medica di New York City.

I mille posti letto della USNS Comfort si aggiungeranno agli oltre 4.000 messi a disposizione dal Governatore Andrew Cuomo in quattro strutture sanitarie situate nei quartieri della Grande Mela: Brooklyn, Queens, Staten Island e Bronx.

La sua nave gemella e la capoclasse, la USNS Mercy, era partita nei giorni scorsi dal porto della Marina americana di San Diego, in California, per approdare venerdì scorso nel porto di Los Angeles. Entrambe le navi serviranno per fornire assistenza ai pazienti non-Covid per permettere così alle strutture ospedaliere a terra di concentrarsi nella lotta contro il Coronavirus.

Le due navi sono state costruite negli anni Settanta per essere delle petroliere. Convertite come navi-ospedale negli anni Ottanta sono state poi prese in carico dalla US Navy. Tra le varie missioni operative che hanno svolto nell’arco del loro servizio vanno ricordate le due guerre in Iraq e le missioni di soccorso durante i cataclismi, come gli uragani Katrina (2005) e Maria (2017), oltre alla missione internazionale di aiuti in occasione del terremoto di Haiti del 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...