Romney non è più il benvenuto al CPAC dopo il voto sull'impeachment: "E' un sacchetto a perdere"

L’ex candidato del partito repubblicano nel 2012 è stato l’unico dei repubblicani a schierarsi con i democratici nel voto per l’impeachment del Presidente Donald Trump. Ora i conservatori della CPAC non lo vogliono più tra i piedi alla prossima Convention prevista a fine febbraio.

Il senatore Mitt Romney non sarà invitato al CPAC di quest’anno. Lo ha annunciato il presidente della conferenza dei conservatori, in seguito alla votazione al Senato di non ascoltare ulteriori testimoni nel processo di impeachment contro il presidente Donald Trump.

BREAKING: il “conservatore estremo” e senatore Junior del grande stato dello Utah, @SenatorRomney NON è formalmente invitato alla #CPAC2020

ha twittato Matt Schlapp, presidente dell’American Conservative Union, che organizza la conferenza. Quel voto, come si sa, fallì, mentre è arrivata puntuale l’assoluzione di Trump.

L’ex candidato del partito alle elezioni presidenziali del 2012 contro Barack Obama e la senatrice Susan Collins erano gli unici repubblicani a schierarsi con i democratici nel voto per ascoltare dei nuovi testimoni nel processo di impeachment.

Trump Vs. Romney: Total War

Mitt Romney e Donald Trump

L’antipatia di Trump nei confronti di Romney precede da tempo il voto sull’impeachment, ed il Presidente ha spesso sbeffeggiato la sconfitta di Romney nelle elezioni presidenziali del 2012 per deridere il Senatore dello Utah.

La conferenza, che è prevista per la fine di questo mese, è uno dei più grandi raduni conservatori del paese, ed è emerso quale luogo di incontro principale per alcuni dei sostenitori di più alto profilo del presidente Donald Trump.

Mentre il CPAC sta diventato sempre più una potente ed entusiasta organizzazione a sostegno di Trump, Romney ha invece preferito preso le distanze dal suo Presidente, raccogliendo per questo le beffe ed il disprezzo di Trump e dei suoi alleati dopo essere stato l’unico senatore del GOP a votare per condannare il Presidente nel processo al Senato della scorsa settimana.

Il presidente della Conferenza conservatrice ha anche avvertito che il Senatore Mitt Romney potrebbe non essere al sicuro durante l’evento di quest’anno, precisando che i conservatori sono così arrabbiati con Romney che la sua sicurezza non potrebbe essere garantita se avesse comunque scelto di partecipare all’evento.

Non lo accrediteremo come conservatore […] Suppongo che se vuole venire come non conservatore e discutere un problema con noi, forse in futuro vorremmo anche noi che venisse. […] Quest’anno avrei davvero paura della sua incolumità fisica, la gente è così arrabbiata con lui”.

Schlapp ha accusato Romney di aver “mentito continuamente ai conservatori”

È un “sacchetto a perdere”. Quando aveva bisogno di un vero conservatore come Donald Trump per farsi sostenere nella sua corsa al Senato l’ultima volta, lo voleva con lui … Ma poi, una volta ottenuto il posto di lavoro al Senato, ha voluto prendere le distanze da Trump.

Romney ha dichiarato di ritenere Trump colpevole di “un terribile abuso di fiducia pubblica”. Ha detto al NY Times:

Tentare di corrompere un’elezione per mantenere il potere è un assalto alla Costituzione tanto grave quanto mai potesse essere fatto.

Trump non ha perso tempo ed ha risposto a Romney subito dopo essere stato assolto, scrivendo su Twitter:

Non avrebbe fallito da candidato presidente @MittRomney se avesse dedicato la stessa energia e rabbia a sconfiggere un vacillante Barack Obama come invece fa con me, allora avrebbe potuto vincere le elezioni.

Il presidente ha anche ritwittato un video che accusava Romney di essere un “agente segreto democratico” che “aveva tentato di infilarsi nell’amministrazione Trump come Segretario di Stato” mentre “si presentava come repubblicano”.

Mike Lee, senatore repubblicano senior dello Utah e frequente partecipante al CPAC, ha twittato un messaggio di supporto a Romney poco dopo l’annuncio di Schlapp.

Mitt Romney è un buon amico ed un eccellente senatore. Non siamo molto d’accordo su questo processo. Ma ha il mio rispetto per la ponderatezza, l’integrità ed il coraggio che ha dimostrato durante questo processo.

ha scritto Lee. 

Lo Utah ed il Senato sono fortunati ad averlo.

Romney e il CPAC in passato

Romney aveva già parlato alla conferenza annuale dei conservatori, incluso il suo primo discorso pubblico dopo la sconfitta alle elezioni del 2012. Sempre nel 2012 aveva parlato al CPAC definendosi un “governatore severamente conservatore“, nel tentativo di ottenere un maggiore sostegno dai dirigenti del partito mentre cercava la nomination.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...