Firmato l’USMCA. Esulta il settore manifatturiero americano!

Il presidente Donald Trump firma l’accordo di libero scambio USMCA, un nuovo trattato commerciale che andrà a rimpiazzare il NAFTA.

Il 29 gennaio il presidente Donald Trump ha firmato l’accordo di libero scambio USMCA (“USA-Mexico-Canada Trade Agreement”) un nuovo trattato commerciale che andrà a rimpiazzare il NAFTA. Ci sono molte novità che riguardano diversi settori, primo tra tutti è sicuramente il manifatturiero.

Il presidente dell’associazione National Association of Manufacturers ha ringraziato il Presidente e i leader del Congresso, dichiarando che questa è una vera e propria vittoria per il settore industriale americano.

I benefici riguardano diversi settori

Per il settore Metalmeccanico: il CEO dell’American Iron and Steel Institute, Thomas Gibson, presente alla firma del trattato, ha dichiarato che l’USMCA:

promuove la condivisione delle informazioni anche tra i tre governi del Nord America e previene pratiche commerciali scorrette. Questo aiuterà Stati Uniti, Messico e Canada a bloccare le importazioni da Nazioni che praticano il dumping commerciale (vedi Cina n.d.r.)

L’accordo infatti prevede che il 70% dell’acciaio e dell’alluminio delle automobili debba provenire dai tre paesi coinvolti nel trattato.

Per l’Impiantistica: aziende come Caterpillar, Komatsu, Blount, Volvo hanno lodato quanto fatto dal Presidente:

… con questo accordo commerciale l’ambiente economico diventa molto più prevedibile e stabile, due fattori fondamentali per la stabilità della filiera.

ha affermato il presidente della Motor & Equipment Manufacturers Association, Bill Long.

Per le Case Automobilistiche: il sindacato più potente d’ America, lo United Automobile Workers, ha semplicemente dichiarato che vigilerà sul rispetto delle regole, onde evitare festeggiamenti anticipati.

In questo settore l’USMCA si concentra principalmente sul cosiddetto “Level Playing Field”: il 40-45% delle componenti di una singola automobile deve provenire da industrie che pagano i propri lavoratori almeno 16$ l’ora. Viene inoltre previsto che il 75% delle automobili venga prodotto nei tre stati del Trade Agreement (- il vecchio NAFTA prevedeva il 62,5%) disincentivando l’importazione di componenti da paesi come la Germania e la Cina.

Lo USMCA apre il mercato dei prodotti caseari canadese ai produttori statunitensi. Inoltre, estende la protezione dei diritti di proprietà intellettuale e prevede delle norme sul commercio digitale.

Il nuovo accordo, secondo quanto riportato da Bloomberg, permetterà una crescita aggiuntiva all’economia statunitense dello 0,35% in 6 anni.

Trump firma l’Usmca: “Mettiamo fine all’incubo del Nafta”

Finalmente stiamo mettendo fine all’incubo NAFTA. Questa è una colossale vittoria per i nostri agricoltori, allevatori, operai e tutti i lavoratori americani in tutti e 50 gli Stati.

Ha dichiarato il Presidente Donald Trump, alla cerimonia per la firma sull’USMCA.

La firma dell’USMCA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...