Il manifatturiero americano rallenta… ma di certo non è morto!

Il rallentamento del manifatturiero è innegabile e la crisi economica iniziata in Europa presto colpirà tutte le economie occidentali, facendo così rallentare anche quella statunitense.

Il manifatturiero americano rallenta… ma di certo non è morto!

Il rallentamento del manifatturiero è innegabile e la crisi economica iniziata in Europa presto colpirà tutte le economie occidentali, facendo così rallentare anche quella statunitense. Nonostante questo, molte imprese non hanno certamente smesso di fare investimenti!

U.S. Steel Corporation ha annunciato un investimento da 1,2 miliardi di dollari in Pennsylvania, che sfrutterà la vicinanza di una centrale a carbone per la co-generazione di energia.

Brady Industries ha raccolto all’incirca 300 milioni per la costruzione di un impianto per la lavorazione dell’alluminio. La società ha recentemente chiuso diversi contratti con diverse case automobilistiche. L’impianto sorgerà nella zona orientale del Kentucky, portando enormi benefici economici ad una delle zone più povere dello Stato. Il governatore Matt Bevin si è detto estremamente soddisfatto di questo investimento.

BMW, nel suo stabilimento situato nella Carolina del Sud, il più grande tra quelli posseduti dalla casa automobilistica di Monaco di Baviera, sta costruendo la quinta linea di produzione, per un investimento totale di 600 milioni. Attualmente nell’impianto produttivo della Spartanburg County (SC) lavorano all’incirca 11.000 persone. L’impatto economico totale è di circa 16,6 miliardi di dollari, come calcolato in un studio dalla University of South Carolina.

Anche un’altra causa automobilistica tedesca, la Mercedes-Benz, in Alabama, nella cittadina di Tuscaloosa, verranno investiti circa 1 miliardo di dollari per la produzione di batterie, andando così a creare all’incirca 600 nuovi posti di lavoro.

Il colosso di Cupertino, Apple, ha annunciato che il nuovo Mac Pro sarà assemblato per il 100% in Texas. L’annuncio è avvenuto poco dopo che la società aveva ottenuto l’esenzione tariffaria per importare le componenti necessarie per la produzione del nuovo computer. Il Ceo Tim Cook ha dichiarato

We deeply believe in the power of American innovation

Crediamo fortemente nel potere dell’innovazione americana.

Navistar, una delle società leader nel settore della costruzione di camion, con sede nell’Illinois, ha dichiarato che investirà circa 250 milioni di dollari a San Antonio, in Texas, per la costruzione di uno stabilimento per la produzione dei “Tier 6-8 Trucks”. L’impianto si aggiunge a quelli già presenti in Ohio ed in Messico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...