#AmericansHelpingAmericans: come i conservatori hanno ripulito un pezzo di Baltimora

Attivisti Pro-Trump capitanati da Scott Presler ha ripulito una parte di Baltimora

La polemica tra il Rep. Elija Cummings (D-MD) e Donald Trump sembra abbia dato i suoi frutti, almeno parzialmente. L’attivista conservatore Scott Presler del noto sito e pagina social #ThePersistence, in antitesi al motto the resistence o resist di stampo liberal, ha organizzato l’iniziativa #AmericansHelpingAmericans, ovviamente via social raccogliendo la risposta di quasi 200 volontari di varie razze ed estrazione sociale, con attrezzi vari come solo in America, che hanno ripulito alcune zone della parte ovest di Baltimaora, dalla North Fulton Avenue alla Westwood Avenue.

4 dei quasi 200 volontari.

Dalle 7 della mattina di lunedì 5 agosto fino alle 8 della sera si sono raccolte oltre 12 tonnellate di spazzatura. Si è subito voluto chiarire che non si trattava di un evento politico ma l’ispirazione è venuta grazie alle accuse del presidente Trump su degrado in cui si trova la città in mano ai Democratici da decenni.

Non è un “Trump rally” o una risposta per il Rep. Cummings. E’ semplicemente il lavoro di Americani che si muovono per aiutare altri Americani, ecco da cosa deriva l’iniziativa Americans helping Americans.

Prima il degrado e dopo un po’ di ordine

Nell’era social ovviamente molti volontari hanno voluto postare video e foto delle loro fatiche, con la spazzatura ammucchiata da una parte per essere ritirata e le zone una volta degradate ritornate decenti. Ma al Baltimore Sun non è piaciuta l’iniziativa e ha voluto denigrare i volontari con un editoriale:

Qualunque sia la motivazione, la presenza di Presler rafforza l’immagine che la povera gente non ha cura del proprio vicinato e del posto in cui vive.

I conservatori puliscono Baltimora per farsi opportunamente fotografare, un po’ poco per il reali problemi che ci sono.

Ma per Presler non è la prima volta che organizza iniziative simili come ha dichiarato a Fox News:

Abbiamo fatto un lavoro simile in New Jersey e a Los Angeles. Vogliamo portare questa cosa a livello nazionale e mostrare che alle persone interessa la cura della propria città.

La gente di Baltimora ama il proprio paese, la propria città e sono orgogliosi di vivere qui.

Scott Presler stringe la mano a un volontario

Il problema, oltre alla spazzatura, sono anche gli stabili abbandonati e pericolanti. Ci sono circa 16.000 case vuote e inagibili dove bivaccano i tossicodipendenti e i senza fissa dimora e dove viene accumulata la spazzatura. Con tutta la buona volontà se non c’è un piano di riqualificazione urbanistico da parte della municipalità nel giro di poco tempo si ritorna al punto di partenza. #AmericansHepingAmericans può essere un modo per sensibilizzare chi di dovere a risolvere questo problema.

Anche la Casa Bianca, tramite l’account ufficiale di Twitter, si complimenta del buon lavoro svolto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...