Trump contro Elijah Cummings: respinte ai mittenti le accuse di “razzismo” da Baltimora

Trump vs. Cummings: un “bullo brutale”, il distretto di Baltimora da cui proviene il deputato democratico è “infestato da topi e roditori disgustosi”. Dovrebbe spendere più tempo nella sua città per “dare una mano a rendere più pulito un posto schifoso”.

Trump contro Elijah Cummings: respinte ai mittenti le accuse di “razzismo” da Baltimora. Il distretto da cui proviene il deputato democratico è “infestato da topi e roditori disgustosi”.

Nel mirino di Donald Trump questa volta ci è finito Elijah Cummings, Presidente della House Committee on Oversight and Reform (Commissione di sorveglianza della Camera dei Rappresentanti a Washington D.C.), deputato democratico eletto nel 7° distretto del Maryland (che copre il centro e parte della periferia di Baltimora).

Leggi anche: E’ ufficiale! La moglie di Elijah Cummings è stata scoperta ad usare le donazioni della sua No-Profit in modo illecito

Il deputato 68enne, recentemente, ha criticato il Presidente per la sua politica migratoria al confine tra Stati Uniti e Messico, sostenendo che il trattamento riservato ai minori nei centri di detenzione statunitensi non è altro che un “abuso di bambini sponsorizzato dal governo”. Cummings è infatti uno dei maggiori oppositori alla politica della Casa Bianca sull’immigrazione

Il Presidente ha attaccato a colpi di tweet il legislatore afroamericano:

Lo ha definito un “bullo brutale” e ha aggiunto che il distretto di Baltimora da cui proviene il deputato democratico – che ha un forte tasso di residenti afroamericani – è “infestato da topi e roditori disgustosi” e che Cummings dovrebbe spendere più tempo nella sua città per “dare una mano a rendere più pulito un posto schifoso”.

La Speaker della Camera, la democratica Nancy Pelosi, ha denunciato “l’attacco razzista” del capo della Casa Bianca:

Cummings è un campione al Congresso e nel Paese per i diritti civili e la giustizia economica, un amato leader a Baltimora e un collega molto apprezzato. Respingiamo tutti gli attacchi razzisti contro di lui e sosteniamo la sua ferma leadership.

ha replicato la Pelosi.

Una tempesta di tweet…

La disputa è iniziata sabato 27 luglio quando, su Twitter, Trump ha paragonato il distretto che Cummings rappresenta, e che include parte di Baltimora, ad un…

ratto disgustoso e a un casino infettato da roditori. Forse se trascorresse più tempo, potrebbe aiutare a ripulire questo posto molto pericoloso e sudicio.

Donald J. Trump @realDonaldTrump

Il giorno successivo, di primo mattino, Trump ha rincarato la dose, e non ha tardato a far sentire la sua voce, anche su Nancy Pelosi, e a servire la sua replica via Twitter.

Qualcuno per favore spieghi a Nancy Pelosi, che recentemente è stata definita razzista da quelli del suo stesso partito, che non c’è nulla di sbagliato nel mettere in evidenza il fatto molto ovvio che il deputato Elijah Cummings ha fatto un pessimo lavoro per il suo distretto e la città di Baltimora. Basta guardare, i fatti parlano molto più delle parole! I democratici giocano sempre la carta del razzismo, quando in realtà hanno fatto così poco per il grande popolo afroamericano della nostra nazione. Ora c’è la più bassa disoccupazione nella storia degli Stati Uniti e sta migliorando. Elijah Cummings ha fallito gravemente!

Donald J. Trump @realDonaldTrump

Trump ha preso di mira anche il distretto – decisamente più ricco – che la Speaker rappresenta, quello di San Francisco:

Recentemente non è più lo stesso. Bisogna fare qualcosa prima che sia troppo tardi. I Dem dovrebbero smettere di sprecare tempo su una caccia alle streghe fasulla e iniziare a concentrarsi sul nostro paese.

Donald J. Trump @realDonaldTrump

La reazione del Baltimore Sun

Mentre Trump respinge le accuse di razzismo e Mick Mulvaney, il capo di gabinetto della Casa Bianca, ha fatto altrettanto difendendo il presidente ai microfoni di “Fox News Sunday“, il Baltimore Sun ha reagito ai commenti del presidente con un editoriale intitolato “Better to have a few rats than to be one” (“Meglio avere qualche ratto che esserne uno”)… (sì loro possono scrivere così, Trump no, insomma).

Il giornale del Maryland, uno dei più antichi degli Usa, ha voluto ricordare a Trump che:

La Casa Bianca ha molto più potere nel determinare il cambiamento in questa Città, nel bene o nel male, rispetto a qualsiasi legislatore al Congresso.

Il quotidiano non ha risparmiato parole pesanti, mandando a dire al Commander in chief che

Vorremmo dire all’uomo più disonesto ad avere mai occupato lo Studio Ovale, a colui che ha preso in giro eroi di guerra, a colui che con gioia afferra le parti private delle donne, a colui che è finito in bancarotta più volte, che è un idiota utile a Vladimir Putin e che ha insistito nel dire che ci sono ‘persone buone’ tra neonazisti omicida, che non è ancora riuscito a fare credere alla maggioranza degli americani che ha la competenza minima necessaria per ricoprire il suo attuale incarico.

E il sindaco? … evidentemente, scopriamo dal Baltimore Sun, sono eletti per niente in America! Tanto comanda la Casa Bianca!

Dal canto suo, Cummings, al Congresso dal 1996 e rieletto nel 2018 con il 76% dei voti, ha ricordato a Trump che:

vado a casa nel mio distretto ogni giorno. Ogni mattina, mi sveglio e vado a lottare per i miei vicini.

La commissione che Cummings presiede ha di recente autorizzato la richiesta di visionare le e-mail e gli sms di lavoro inviati da membri dello staff della Casa Bianca. Tra di loro ci sono la figlia del presidente, Ivanka Trump, e il marito, Jared Kushner. Questo potrebbe aver scatenato la tempesta di tweet del Presidente, dicono i critici.

Chi ha ragione?

E dunque? Tweetstorm del Presidente dovuta all’intenso caldo di questi giorni? Un vergognoso attacco razzista (come suggerisce certa stampa anche in Italia, vedi La Repubblica e Il Foglio?) ai danni di un eroico deputato democratico afroamericano ed una città bellissima e sotto la lente d’ingrandimento di The Donald solo perchè ci vive una grossa maggioranza di neri americani con cui vuole prendersela? Chi ha ragione?

L’Osservatore Repubblicano ha pronto per voi un reportage su Baltimora… Cinture allacciate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...