Il mercato sanitario torna a respirare! Donald Trump approva la “final rule” per i c.d. Health Reimbursement Accounts.

L’espansione dei benefit in campo sanitario di Trump migliorano la possibilità di scelta nel campo dell’assistenza sanitaria americana

Il mercato sanitario torna a respirare! Donald Trump approva la “final rule” per i c.d. Health Reimbursement Accounts

Il Presidente Trump ha fatto quello che poteva per semplificare il mercato sanitario individuale, che era stato fortemente penalizzato da Obama.

Trump continua a fare il possibile affinché la burocrazia non sia d’intralcio nel mercato sanitario statunitense, ma per una vera e propria riforma serve l’azione del Congresso.

Questa settimana il presidente Donald Trump ha approvato una “final rule” per i cosiddetti Health Reimbursement Accounts (HRA).

Gli HRAs sono dei benefit, a carico del datore di lavoro, che consentono ai dipendenti di coprire eventuali spese sanitarie non garantite dal loro piano assicurativo, avendo come vantaggio principale quello di essere esenti da ogni tipo di imposizione fiscale.

Quanto recentemente approvato da The Donald, permette di utilizzare il denaro di questi fondi per pagare anche i premi assicurativi del mercato individuale, a partire dal primo gennaio 2020.

Per quanto possa sembrare complicato, (ed effettivamente la sanità americana lo è) questa riforma avrà principalmente due effetti: l’aumento della copertura sanitaria e la diminuzione dei costi.

Le società che non possono permettersi di garantire un piano assicurativo particolarmente “dignitoso” possono così investire in questi fondi; ed il dipendente potrà quindi acquistare sul mercato individuale il piano assicurativo che ritiene più consono alle sue esigenze.

Il Dipartimento della Sanità e dei Servizi Sociali stima che questo sgravio burocratico beneficerà all’incirca 800.000 imprese e garantirà la copertura sanitaria a circa 11 milioni di lavoratori. Un vero e proprio toccasana, specialmente per i piccoli imprenditori colpiti duramente dall’Obamacare.

Per chi già offre una copertura sanitaria, i nuovi Health Reimbursement Accounts garantiranno 1.800 $ annuali – indicizzati all’inflazione – per ulteriori spese sanitarie, come, ad esempio, quelle dentistiche oppure oculistiche.

L’aumento dell’offerta e la maggiore competizione sono due pilastri fondamentali che accomunano i rappresentanti del GOP, per rimediare ai disastri dell’Obamacare. Basti pensare che, ad oggi, negli Stati Uniti, l’81% delle imprese con meno di 200 dipendenti è in grado di offrire solamente un piano assicurativo, il medesimo problema si presenta per il 42% delle grandi aziende.

Il Presidente Trump ha fatto quello che poteva per semplificare il mercato sanitario individuale, che era stato fortemente penalizzato da Obama – a discapito delle assicurazioni di gruppo, a carico del datore di lavoro. Un’altra riforma simile, portata avanti sia da Trump che da Rand Paul, è stata consentire la creazione di gruppi di acquisto, per permettere la creazione di economie di scala, facilitando anche alle classi meno abbienti la possibilità di ottenere una forma di copertura sanitaria.

Trump continuerà a fare il possibile affinché la burocrazia non sia d’intralcio nel mercato sanitario statunitense, ma per una vera e propria riforma serve l’azione del Congresso… Ma finché la Camera sarà controllata dai democratici…

The Heritage Foundation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...