Chris Pratt e i simboli conservatori: tutti razzisti se la sinistra non governa

La “Gadsden Flag” secondo la Sinistra è un “simbolo razzista”. Chris Pratt, attore e devoto cristiano, è stato criticato per una maglietta patriota.

Il noto attore Chris Pratt è stato accusato dai siti Yahoo News e Yahoo Movies UK di essere un “suprematista bianco” per aver indossato una maglietta con un simbolo conservatore.

Chris Pratt criticato per una maglietta dei suprematisti bianchi.

questo il titolo – o uno dei titoli – dei siti di notizie, visto che, a quanto pare, è stato corretto più volte dopo qualche ora per cercare di ammorbidire i toni: infine si legge…

Criticato per la scelta di una maglietta dei suprematisti bianchi

Ma anche modificando il titolo, la sostanza delle cose non cambia.

La “colpa” di Chris Pratt è quella di avere indossato una T-shirt con il famoso serpente della Gadsden Flag (vd. foto sopra), usata dai movimenti conservatori come il Tea Party, un movimento considerato a torto di “estrema destra” per i media liberal, ma nella realtà sono solo semplici conservatori (fiscali) del Partito Repubblicano. L’attuale Senatore del Texas, Ted Cruz, viene proprio dagli ambienti del Tea Party e la maggior parte di chi si dichiara di quella determinata area (repubblicana), lo ha appoggiato nella corsa alle primarie repubblicane del 2016, contro Donald Trump.

Il noto attore degli ultimi due film della fortunata serie Jurassic World, inserisce spesso passaggi delle Sacre Scritture nel suo profilo twitter e, l’anno scorso, aveva parlato dei valori cristiani e del Vangelo a una platea di giovani agli MTV Music Award, facendo però storce il naso a molti liberal – che, al massimo, preferiscono professare la fede nascosti e in maniera del tutto privata – come ha ammesso l’ex Vice-Presidente Joe Biden.

La “Gadsden Flag”: un simbolo americano!

La “Gadsen Flag” con il serpente a sonagli e il motto “Non Calpestarmi”

Disegnata dal generale e politico Christopher Gadsden nel 1775, è considerata una delle prime bandiere americane ed è tuttora in uso negli ambienti repubblicani e libertarian. Gialla, con un serpente a sonagli (o crotalo, animale tipicamente americano) in posizione quasi eretta e il motto Don’t Tread On Me (che significa Non Calpestarmi).

Quella stampata sulla maglietta di Pratt è una delle tante “versioni personalizzate”. Nel suo particolare caso, ha la bandiera USA come sfondo, mentre l’originale è quella della foto qui sopra.

E’ sempre stata usata da chi supporta le libertà civili, contro l’oppressione del governo centrale (uno dei motivi della Guerra d’Indipendenza), per il libero mercato, i gruppi libertari, dai movimenti per la difesa del Secondo Emendamento e, come detto prima, dal movimento Tea Party, nato spontaneamente negli anni dell’amministrazione Obama per protestare contro l’aumento delle tasse e la politica quasi socialista del 44° Presidente USA (“Tea” è anche l’acronimo Taxed Enough Already“già abbastanza tassati” – oltre a ricordare il Boston Tea Party del dicembre 1773; le magie della lingua inglese!).

Ma questa bandiera è usata anche dai progressisti! ad esempio, per le leggi anti-aborto in vigore o proposte da alcuni Stati dell’Unione, come dimostra la recente copertina della rivista liberal Ms. Magazine.

La versione della Gadsden “pro-aborto” del liberal Ms. Magazine:
“Non Calpestarci”, in riferimento agli stati anti-abortisti.

Anche la Nike, non certo un’azienda di conservatori, aveva prodotto la divisa ufficiale della Nazionale statunitense di Calcio per i Mondiali del 2010 con l’acronimo D. T. O. M. – Don’t Tread On Me – nascosta sul retro dello stemma, all’altezza del cuore. Ma nel 2010, però, c’era Obama e tutto filava liscio, senza problemi.

Ora che i liberal non sono più al potere tutti possono essere calunniati di razzismo e fascismo se espongono semplici simboli patriottici o difendono i valori nazionali.

L’acronimo DTOM “Don’t Tread On Me” nel retro dello stemma della maglia ufficiale
della Nazionale USA di Calcio per i Mondiali 2010 in Sudafrica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...