I moderati a sinistra non esistono più.

Una guerra interna al partito Democratico. Il vecchio establishment capitanato da Nancy Pelosi si e’ scagliato contro i neo-eletti progressisti. La Pelosi durante un’intervista ha espresso il suo disappunto per il modo in cui i media stanno raffigurando la neo eletta Alexandria Ocasio Cortez, Ilhan Omar, Rashida Tlaib e Ayanna Pressley. La Pelosi, storica figura del partito dell’asinello, non ha usato mezzi termini, spiegando che i media stanno esagerando l’operato delle neo-eletta congressiste; “Tutte queste hanno il loro “pubblico qualcosa” e il loro mondo di twitter, ma non hanno un vero seguito. Sono in 4 e quelli sono tutti i voti che hanno.”

Apriti cielo. La risposta di Ocasio Cortez non si e’ fatta attendere. La Cortez ha infatti subito riversato su twitter il suo disappunto, dicendo che il “pubblico qualcosa” e’ sentimento pubblico ed e’ cio’ che e’ necessario per portare un vero cambiamento nella nazione. Sempre su twitter la Cortez ha criticato la Pelosi per aver raggiunto un accordo con il Pres.Trump durante la crisi migratoria che sta tanto a cuore a molti rappresentanti Dem. Ocasio Cortez ha infatti tweettato

Non credo sia stata una buona decisione [firmare un accordo e] fidarsi dell’amministrazione Trump quando così tanti bambini sono morti in loro custodia.

Dopo le dure parole, la Pelosi ha tentato di continuare il dibattito in una sede meno pubblica, ma la Ocasio Cortez non ne ha voluto sapere e ha pubblicamente dato della razzista e della sessista alla House Speaker Nanci Pelosi, suggerendo che le sue critiche non fossero costruttive ma bensì un tentativo per mettere al centro del dibattito quattro Donne di colore per il loro sesso e per la loro etnia. Nulla di più falso. Arrivati a queste dichiarazioni anche Trump ha preso le difese della Pelosi dicendo che darle della razzista e della sessista e’ una follia e molto irrispettoso nei suoi confronti. C’è sempre una prima volta per tutto. Anche una prima volta per vedere due nemici come Trump e Pelosi difendersi apertamente. I nuovi Progressisti sono riusciti anche in questo, portare il Presidente Trump a fare la parte della cavalleria corsa a difendere il nemico dalle fauci di un neo-socialismo che non guarda in faccia a nessuno.

Fonte 1

Fonte 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...