Ignoranza senza fine! La verita’ sulla Bandiera “Betsy Ross” e lo Scivolone della Nike

Come avevamo scritto qualche giorno fa, la Nike ha deciso all’ultimo di ritirare dal commercio un paio di scarpe a tema patriottico per festeggiare il 4 Luglio. Le scarpe raffiguravano la bandiera “Betsy Ross”, ovvero una delle prime bandiere dell’Unione, a strisce bianche e rosse con le stelle disposte in cerchio su sfondo blu.

Leggi anche: Quando il politicamente corretto censura la Storia…

Tutto sembrava un innocente elogio alla rivoluzione americana, finché Colin Kaepernick, da quarterback trasformatosi in attivista, ha fatto pressione sulla dirigenza Nike per far ritirare le scarpe, a sua detta “razziste”. La Nike, senza pensarci su due volte, probabilmente tentando di cavalcare l’onda pubblicitaria generata dalla controversia, ha ritirato le scarpe dal commercio.

L’ignoranza dello “star sistem” e dei marchi “cool”… Chi sono i Quaccheri?

Tralasciando il fatto che la Nike ha iniziato apertamente a prendere decisioni commerciali in base alle affiliazione politiche dei suoi sponsor, il vero problema qui e’ un altro.

L’ignoranza sia dei dirigenti NIKE che dell’attivista Kaepernick. Betsy Ross, che la leggenda dice aver confezionato la bandiera per George Washington, faceva parte dei Quaccheri, un movimento di fedeli cristiani nato nel XVII secolo in Inghilterra e appartenente al calvinismo puritano, che si concentra sul sacerdozio di tutti i credenti. Se si legge la Storia dei Quaccheri, si scopre che il movimento fu tra i primi a condannare apertamente la schiavitù, sia in America che in Gran Bretagna, dando come ragione l’immoralità della pratica, sia dal punto di vista religioso che da quello sociale.

Buon Compleanno “Stars and Stripes Flag!” Oggi è il National Flag Day

Nike: un danno d’immagine pur di obbedire alle istanze politically correct

La continua ricerca del nuovo metodo PC per guadgnare supporto mediatico e pubblico in base alle propie idee politiche ha colpito un po’ tutti. Ma Nike, colosso mondiale dell’abbigliamento sportivo dovrebbe essere in grado di fare una breve ricerca su Google prima di prendere decisioni così affrettate e ridicolizzarsi davanti a tutto il Mondo!

Seguendo unicamente le direttive di un attivista, l’azienda ha dimostrato di non avere nessun interesse nella corretta rappresentazione storica dei fatti. Ma, al contrario, di essere pronta a prendere decisioni in base alle opinioni politiche, senza nemmeno fare una ricercha per confermarne la veriticità, pur di assecondare il mainstream “politicamente corretto”. Vicenda che, tra l’altro, se “estremizza” i progressisti, dall’altro, indigna certamente i “conservatori”… e quale danno d’immagine in un Paese “patriottico” come lo sono gli USA!

Nel 21esimo secolo la politica e’ ovunque, ma la verità? … non pervenuta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...