Trump in visita ufficiale nel Regno Unito: “Possibile un grande accordo commerciale”

Il Presidente e la First lady sono arrivati all’aeroporto della capitale britannica, nella quale resteranno per tre giorni. A bordo dell’Air Force One Trump ha detto: “Penso che ci sia una opportunità per un grandissimo accordo commerciale”

Trump e la First lady Melania sono arrivati a Londra, accolti dal ministro degli Esteri uscente, Jeremy Hunt (che è uno dei candidati, su posizioni moderate, nella lotta per la successione a Theresa May, la premier uscente che si dimetterà formalmente venerdì, alla conclusione della visita  di Trump).    

Nelle interviste rilasciate prima del suo arrivo, Trump ha già confermato il suo endorsement per Boris Johnson, il favorito alla leadership dei Tories, i conservatori britannici, che ha promesso al popolo inglese l’uscita della Gran Bretagna dalla UE il 31 ottobre prossimo, anche senza un accordo

Intervistato dalla BBC, il ministro conservatore Hunt è stato molto cauto nel commentare le reazioni negative all’arrivo di Trump.

La gente ha le proprie opinioni sulle politiche di Trump, è molto controverso, non pretendo di essere personalmente d’accordo con Trump su tutto.

Ma, ha detto

… è anche il Presidente del nostro più importante Alleato e viene per celebrare la più importante Alleanza nella Storia”.       

Riguardo il botta e risposta tra il Presidente Trump ed il sindaco di Londra, Sadiq Khan, il ministro britannico ha ricordato che…

Il Sindaco di  Londra ha rivolto alcuni buoni insulti a Donald Trump

sottolineando come…

Questa lite è iniziata perché lui ed altri laburisti hanno deciso di boicottare questa visita, una cosa che io credo sia totalmente inappropriata”.          

In vista di un grande accordo commerciale?    

Penso che sia una opportunità per un grandissimo accordo commerciale ad un certo punto in un futuro prossimo, e vedremo come funzionerà

ha detto il presidente Donald Trump a bordo dell’Air Force One, che lo stava portando a Londra.

E’ un momento molto interessante e molto importante.

ha aggiunto.    

Il programma della visita di Stato

Trump resterà in Gran Bretagna fino al 5 giugno, formalmente invitato, come prevede il protocollo, dalla regina Elisabetta, in occasione del 75° anniversario dello sbarco in Normandia.

Il primo giorno sarà dedicato agli incontri istituzionali, il secondo a quelli politico-economici, il terzo alle celebrazioni.

La visita di Stato arriva in un momento delicato per il Regno Unito ancora nel guado della Brexit. La premier britannica Theresa May ha annunciato le sue dimissioni per il 7 giugno

Oggi, lunedì, Trump, accompagnato dalla moglie Melania, sarà ricevuto dalla Regina, dal Principe Carlo e dalla di lui consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia. Prevista la sfilata lungo il Mall, su espressa richiesta di Trump. Dopo aver visitato i giardini reali e passato in rassegna la Guardia d’onore, Trump e moglie saranno ospiti del pranzo privato a Buckingham Palace. Saranno presenti anche il Principe William con la moglie Kate Middleton ed il Principe Harry.

Non ci sarà invece la moglie di quest’ultimo, Meghan Markle che, quando non era ancora un membro della famiglia reale, lo aveva definito “misogino” e “divisivo” e che il Presidente, di tutta risposta, l’ha definita per questo “cattiva”: l’ha tolta dall’imbarazzo di una presenza obbligata alla cena di Stato la nascita, a inizio maggio, del suo primo figlio, Archie

Presente stavolta, invece, suo suocero, il Principe Carlo, che, nella scorsa visita di Stato, non aveva voluto incontrare il Presidente per motivi legati alla tutela dell’ambiente.

Trump è il terzo presidente Usa, dopo George W. Bush e Barack Obama, a essere ospite a pranzo dalla regina Elisabetta per un banchetto di Stato, organizzato in pompa magna a Buckingham Palace per lunedì sera.  

Accompagnati dal secondo filgio della regina Elisabetta II, Andrea Mountbatten-Windsor, Duca di York, la coppia presidenziale visiterà poi l’abbazia di Westminster dove deporranno una corona al monumento del Milite ignoto.

Martedì è prevista una colazione di lavoro, ancora con il Duca di York, al St James’s Palace e i CEO di un ristretto numero di aziende: Jes Staley (Barclays), Emma Walmsley (Glaxo), Roger Carr (Bae Systems) e John Pettigrew (National Grid). In serata banchetto a Buckingham Palace.  

Trump si recherà anche a Downing Street per incontrare Theresa May, cui seguirà il pranzo e una conferenza stampa congiunta. In serata, cena a Winfield House, la straordinaria residenza ufficiale dell’ambasciatore Usa a Londra, a cui prenderanno parte Carlo e Camilla.

La tre giorni si concluderà mercoledì 5 giugno, quando Trump e la Regina prenderanno parte alla commemorazione, a Portsmouth, del 75°  anniversario del D-Day. Attesi piu’ di 300 veterani.

Poi Trump si recherà a Doonbeg, in Irlanda, per incontrare il premier Leo Varadkar.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...