La “caccia alle streghe continua”, i Dem non si sono ancora rassegnati a procedere con l’impeachment

Il presidente Usa attacca ancora i rivali, che sono ancora sempre più propensi a metterlo in stato d’accusa

Ai democratici non sono piaciuti i risultati del rapporto Mueller, e così sono pronti a ricominciare daccapo. In altre parole, la “caccia alle streghe” continua. Lo accusano ancora di aver ostacolato la giustizia.

Tutto quello che i democratici mi stanno chiedendo è basato su un’indagine iniziata illegalmente che per loro è fallita, soprattutto quando il rapporto Mueller è uscito con nessuna prova di collusione. Ora dicono di mettere in stato d’accusa il presidente Trump, anche se non ha fatto nulla di sbagliato

– Donald J. Trump @realDonaldTrump

ha scritto Trump.

I democratici, che alla Camera stanno cercando di approfondire alcuni passaggi del rapporto Mueller – sulle ingerenze russe nelle elezioni statunitensi, i possibili legami tra il Cremlino e lo staff di Trump e il possibile tentativo di Trump di intralciare le indagini – lamentano la mancata collaborazione della Casa Bianca, che a loro detta starebbe cercando di impedire le testimonianze dei suoi ex-collaboratori. 

Ieri, per esempio, Don McGahn, ex consigliere del presidente Trump, non si è presentato davanti alla Commissione Giustizia della Camera, nonostante gli fosse stato ordinato di testimoniare. L’ordine a McGahn di non testimoniare è partito dalla Casa Bianca, secondo cui documenti e informazioni sarebbero protetti dal cosiddetto “privilegio esecutivo”, che impedisce di diffondere le comunicazioni tra un Presidente e il suo Staff.

Il Dipartimento di Giustizia, a sua volta, sta indagando sulle origini delle indagini sulle ingerenze della Russia nelle ultime elezioni e sulle presunte collusioni con lo staff di Donald Trump; indagini che sono concentrate sul lavoro dell’intelligence prima che l’FBI aprisse ufficialmente la sua inchiesta, nel luglio 2016.

Dopo due anni di una completa e costosa caccia alle streghe, ai democratici non piacciono i risultati e vogliono ricominciare daccapo. In altre parole, la caccia alle streghe continua!

– Donald J. Trump @realDonaldTrump

ha scritto in un secondo tweet.

I democratici non stanno facendo nulla in Congresso. Sono tutti concentrati sul tentativo di provare che il rapporto Mueller è sbagliato. Caccia alle streghe!

– Donald J. Trump @realDonaldTrump

ha poi aggiunto. 

La Speaker della Camera, Nancy Pelosi, non vuole però sentire parlare di impeachment del presidente Donald Trump, ma un numero crescente di deputati democratici è favorevole e sta cercando di convincerla a mettere in stato d’accusa il capo dello Stato.

Pelosi avrebbe però respinto la richiesta del presidente della commissione Giustizia, Jerry Nadler, di dare inizio alla procedura di impeachment di Trump.