Sandy Springs: Il “Miracolo Repubblicano” che ha costruito la ‘Città ideale’

Apparentemente Sandy Springs sembra una delle tante città suburbane americane, con circa 100.000 abitanti, situata poco fuori l’area metropolitana di Atlanta (Georgia).

In realtà ha una caratteristica unica: tutti i suoi servizi sono stati esternalizzati.

JTP_6232.0.jpg
Il distretto civico (in costruzione)

Tutto ebbe inizio nel 2005 quando la Città fu data la possibilità di votare sulla propria permanenza amministrativa nella Città di Atlanta, governata per anni dai democratici e caratterizzata, per ovvie ragioni politiche, da povertà, tasse alte e criminalità diffusa.

Il 21 Giugno 2005 il 94% votò per la “secessione” della città dal Capoluogo della Georgia e la promotrice di questa battaglia, Eva Galambos, divenne il primo sindaco.

Quando si dovette costituire il nuovo governo locale, fu necessario pure istituire tutto l’apparato burocratico. La maggioranza repubblicana decise quindi di esternalizzare tutte le funzioni municipali, ad eccezione del servizio di polizia locale e dei vigili del fuoco, i quali devono essere gestiti obbligatoriamente dalla pubblica amministrazione, come previsto dalla Costituzione della Georgia.

IMG_2587_1.jpg
Il Morgan Falls Overlook Park

La società CH2MHill si è occupata della gestione di tutti i servizi che di solito una città eroga: ovviamente vi sono molteplici sub-appalti, in quanto l’impresa in questione si limita esclusivamente a scegliere e a monitorare il lavoro delle imprese private che possano soddisfare tutte le esigenze della cittadinanza.

Nel 2011, non avendo però soddisfatto gli standard qualitativi richiesti dagli amministratori, l’intero apparato amministrativo venne rimesso a gara, andando a trovare un’altra società, che ha consentito loro di risparmiare ulteriore denaro pubblico e di continuare a migliorare la cittadina.

Screen-Shot-2018-12-21-at-4.05.44-PM.png
Il Teatro

Quando il progetto è iniziato, l’Università della Georgia aveva stimato che la città avrebbe avuto bisogno di circa 828 lavoratori per la svolgere le ordinarie mansioni cittadine: oggi, in realtà ne vengono impiegati in tutto 471.

Al netto di poliziotti, vigili del fuoco e funzionari, il Comune stipendia direttamente solamente 8 impiegati a tempo pieno.

Questa organizzazione della “cosa pubblica”, ha consentito alla città di non aver nessun debito nel lungo e medio periodo, e di conseguenza molta più liquidità da poter re-investire.

Fino al 2014 sono stati asfaltati all’incirca 236 km di strade, 51 km di marciapiedi e approvati 874 nuovi progetti per il recupero dell’acqua piovana.

Sandy Springs ha anche sviluppato un sistema di gestione del traffico talmente efficiente che ha consentito agli automobilisti della città di risparmiare all’incirca 12 milioni di dollari.

hammond-park-2-listing-1bca2fad5056b3a_1bca4016-5056-b3a8-49e623134b854408.jpg
Hammond Park

La cittadina è diventata un modello amministrativo in tutto il mondo: Oliver Porter, uno degli architetti che ha contribuito a questo cambio radicale, ha tenuto conferenze nel Regno Unito, in Giappone, Islanda e in America Latina.

Quando vi chiedono quale sia la principale differenza tra repubblicani e democratici, dite semplicemente… Sandy Springs.

Per saperne di più: VIDEO

3ca07f3fd757b2ad45b633ed73190420.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...