Gli USA mettono i ‘Fratelli Musulmani’ tra i terroristi. Trump ‘convinto’ dal presidente egiziano al-Sisi

La Fratellanza musulmana è considerata come un’organizzazione terrorista negli USA

Donald Trump si prepara a inserire i Fratelli Musulmani nella lista delle organizzazioni terroristiche. Una decisione allo studio da almeno due anni, ma che, non a caso, sembra pronta adesso, poche settimane dopo la visita del presidente egiziano al-Sisi a Washington.

La portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha fatto sapere che Trump:

Si è consultato con il suo team del Consiglio di sicurezza nazionale e con i leader della regione per condividere queste preoccupazioni.

Uno di questi leader è appunto al-Sisi, l’ex-generale egiziano salito al potere con un colpo di Stato nel 2013 per rovesciare il presidente Mohamed Morsi, che era stato eletto nel 2012 proprio grazie all’appoggio dei Fratelli musulmani: una rete sociale e politica che di fatto rappresenta ancora oggi l’unica forza di opposizione in Egitto.

Al-Sisi e i servizi di sicurezza temono che la nuova ondata di proteste partita dall’Algeria, e alimentata anche dai Fratelli musulmani, possa alla fine riaccendere le manifestazioni anche a Il Cairo, con uno scenario simile alle Primavere arabe del 2011.