Ruth Papazian: l’antidoto repubblicano per il Bronx contro i turbodeliri di AOC

Il 14° Distretto di New York, Sì! esatto proprio il distretto di Alexandria Ocasio-Cortez, potrebbe aver trovato un argine ai turbodeliri di Alexandria Ocasio-Cortez.

Si chiama Ruth Papazian, 61 anni, giornalista pubblicista che si occupa di sanità.

Solo con una frase chirurgica, con la quale ha annunciato la sua candidatura a Fox News, ha descritto le pietose condizioni in cui versa il Partito Repubblicano a New York.

Era chiaro che, se non avessi fatto un passo avanti per combattere per il nostro distretto, avremmo finito con l’ennesimo candidato repubblicano: passivo e che non si sarebbe nemmeno preso la briga di fare campagna.

Figlia di immigrati di origine egiziana, attualmente vive nel Bronx con la madre vedova e non vanta alcuna esperienza politica precedente.

Ha raccolto una sfida audace, quanto coraggiosa: candidarsi nel 2020 alla Camera dei Rappresentanti, con il Partito Repubblicano, per il 14° Distretto di New York, sfidando quindi in casa direttamente lei: Alexandria Ocasio-Cortez, la giovane stellina danzante dei millenials dem.

La Papazian avrebbe già istituito un proprio “comitato esplorativo” per elaborare il suo piano programmatico da presentare alla Commissione elettorale federale nei prossimi mesi. Un programma che sul versante federale è basato su:

  • politiche fiscali pro-crescita per la diversità economica;
  • assicurazioni sanitarie private a prezzi accessibili;
  • controllo delle frontiere, che sono un problema per la sicurezza nazionale;
  • meno intrusioni e regolamenti governativi;
  • una forte difesa e meno guerre.

Per quanto riguarda l’ambito locale, il programma della Papazian punta a ristrutturare le zone più fatiscenti della città e a rinnovare il sistema metropolitano. Un piano che va in tutt’altra direzione rispetto al rincaro dei pedaggi per i veicoli diretti a Manhattan, voluto dal governatore Andrew Cuomo – che tutt’ora auspica l’introduzione di una “tassa sulla congestione”.

New_York_US_Congressional_District_14_(since_2013).tif.png
Il 14° distretto elettorale (US House) di New York. A cavallo dei Quartieri del Bronx (a nord) e del Queens (a sud). Qui si trova anche l’Aeroporto “Fiorello La Guardia”.

Ruth Papazian sui social ha più volte denunciato la mala gestione da parte di AOC del distretto che l’ha eletta, che lei ha definito come Bronx bolscevico.

Ha un ufficio per lo più privo di personale, nel Queens. Quando gli elettori chiamano il suo ufficio a Washington per chiedere aiuto, ottengono come risposta registrazioni telefoniche.

All’attacco della papabile candidata repubblicana, ovviamente, non sono sfuggite le politiche di AOC…

È stato irritante ascoltare Ocasio-Cortez spingere delle idee politiche trite e dei delinquenti che hanno fallito in tutto il Mondo.

Non ha lesinato critiche, soprattutto, nei confronti del progetto del “Medicare universale” e del “Green New Deal”.

Per quanto concerne il primo, la Papazian ha portato l’esempio dell’Ospedale Montefiore, che nel Bronx ha creato numerosi posti di lavoro:

Il suo piano Medicare for All lo porterebbe alla bancarotta. Decine di migliaia di operatori sanitari, ben retribuiti, rimarrebbero senza lavoro.

Attaccando il Green New Deal, si è soffermata sulla folle idea della Cortez di abolire in toto il trasporto aereo. Ha evidenziato come la compagnia low-cost JetBlue Airways dia lavoro a molti cittadini del Queens. Infatti, nel 14° distretto si trova l’Aeroporto “Fiorello La Guardia” di New York.

Il suo Green New Deal, che eliminerebbe i viaggi aerei, renderebbe decine di migliaia di lavoratori dell’aviazione civile, ben pagati, senza lavoro.

Per Ruth Papazian la strada è sicuramente in salita. Una partita difficile ma non impossibile.

Metals.com, nel corso di un sondaggio basato sui comportamenti dei pensionati over 60, ha rivelato come il 91,5% ritenga il Partito Democratico molto più socialista dopo le elezioni di medio termine del 2018. E proprio Deric Scott, vicepresidente di Metals, ha affermato:

Mentre i democratici controllano l’Assemblea, stanno abbracciando apertamente programmi socialisti come Medicare for all, aliquote d’imposta confiscatorie per i percettori più alti e il Green New Deal.

Inoltre, Gallup, sondando gli elettori più giovani del Partito Democratico, ha rilevato come il 57% abbia un’idea più positiva della parola “socialismo” e di un approccio socialista all’economia.

Ma proprio questa svolta socialista potrebbe rivelarsi fatale per il partito dell’asinello. Sono a rischio i voti della middle-class e della piccola e media borghesia, che nella Grande Mela e, in generale, in tutto lo stato di New York hanno rappresentato un serbatoio elettorale fondamentale per i dem.

Questo distretto ospita gli immigrati di prima e seconda generazione. È un quartiere borghese, perché le nostre famiglie sono venute qui, hanno lavorato sodo, comprato case e prosperato.

ha detto la Papazian:

Molti di noi provengono da famiglie sfuggite al socialismo. Nessuno lo vuole qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...