Al Via i Negoziati per un Accordo USA Giappone

Lunedì 15 aprile sono iniziate le trattative per un accordo commerciale tra Stati Uniti e Giappone. Si è posta molta attenzione sui prodotti agricoli e sui prodotti industriali. I due rappresentanti Motegi (per il Giappone) e Lighthizer (per gli USA) hanno dichiarato che verranno portati avanti gli interessi concordati da Abe e Trump.

Durante le tre ore di incontro, si è discusso principalmente di dello scambio di beni e di come portare avanti questi incontri.

Le posizioni di partenza dei due paesi sono diverse, il Giappone vorrebbe un accordo solo ed esclusivamente sui prodotti industriali mentre gli Stati Uniti vorrebbero un accordo che includesse agricoltura, servizi, investimenti e politica monetaria. Proprio su quest’ultimo punto vi è molta distanza tra i due paesi: il governo a stelle e strisce ritiene lo Yen eccessivamente svalutato per ottenere vantaggi competitivi.

L’accordo è di vitale importanza per gli agricoltori americani che hanno bisogno di una vera e propria valvola di sfogo per i loro prodotti (specialmente la soia), visto che L’Unione Europea ha bloccato il TTIP proprio per la “paura” dei singoli stati membri delle importazioni americane in questo settore e, visto che Trump ha poi deciso di ritirarsi dal TTP, un accordo di libero scambio tra i paesi nordamericani e i paesi asiatici (Cina esclusa).

Gli Stati Uniti puntano quindi ad una forte riduzione dei dazi nel comparto agricolo e alle barriere non tariffarie nel settore automobilistico che rappresenta il 75% delle importazioni con il Giappone.