La sfida americana del 5G

Mentre da noi per la rete di quinta generazione per telefonia mobile (5G) si guarda alla Cina, gli USA sembrano, in sordina, un passo avanti

In Italia il 5G sembra diventato un monopolio cinese, nel senso che gli Stati Uniti non vogliono che venga utilizzato con Huawei o ZTE oltre che per la sicurezza, anche per il fatto che secondo alcuni sono indietro con questa tecnologia e hanno bisogno di tempo per recuperare.

A smentire queste teorie è lo stesso Presidente Trump, che pochi giorni fa ha inaugurato #IndustriesoftheFuture per presentare il programma del 5G made in USA:

Dall’anno prossimo gli Stati Uniti avranno più 5G di qualsiasi altro paese. La mia amministrazione si sta dedicando a un nuovo spirito di innovazione che renderà la vita di tutti gli Americani migliore. Le reti 5G avranno un legame vitale con la prosperità americana e la sicurezza nazionale nel XXI secolo

Con il taglio di tasse e la deregulation si sono creati gli incentivi per investire nel 5G nelle città americane in modo da consentire applicazioni ad alta velocità e ad alta capacità.

Secondo un recente studio c’è la possibilità per un piano di investimento pari a 275 miliardi di dollari per distribuire la rete 5G e creare 3 milioni di posti di lavoro.

Da quello che ha dichiarato la Casa Bianca, da settembre 2018 la Federal Communications Commission (FCC) ha messo a disposizione 1.550 MHz di spettro, cioè lo spettro elettromagnetico che viene usato per le comunicazioni senza fili o wireless, per essere utilizzato dai provider commerciali per la rete 5G. Un terzo, più consistente, sarà impostato a dicembre, offrendo 3.400 MHz.

Per la rete di quinta generazione e oltre (alcuni parlano che sono pronti per la sesta generazione negli USA, ma non ci sono conferme) è stato firmato un memorandum in modo da assicurare una leadership americana in questo campo, il Developing a Sustainable Spectrum Strategy for America’s Future (Sviluppo per una Strategia di Spettro Sostenibile per il Futuro dell’America).

Non solo i grandi centri e le città ne beneficeranno ma anche le zone rurali, dove saranno creati fondi per 20,4 miliardi di dollari la banda larga ad alta velocità a 4 milioni di case e piccole imprese.

Ivanka Trump, nel ruolo di Advisor del Presidente, in compagnia dei lavoratori e dei rappresentanti delle comunità rurali, ha dichiarato:

la rete 5G è il futuro! Tutti gli americani, comprese le nostre importanti comunità rurali, saranno digitalmente connesse

In sua compagnia c’era anche il presidente del FCC Ajit Pai

E’ stato un grande piacere aver discusso con il Presidente alla Casa Bianca circa il progresso e i grandi passi che stiamo creando per mantenere la leadership americana, in modo che tutti i consumatori ne beneficino

Gli Stati Uniti lavorano, oltre che per mantenere la leadership mediante promozione e sviluppo, anche per la sicurezza internazionale delle telecomunicazioni, con buona pace a chi pensa che la Cina sia il futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...