Alexandria Ocasio-Cortez e il ‘difetto’ liberal del Non Chiedere Mai Scusa…

La settimana scorsa Alexandria Ocasio-Cortez era stata criticata pesantemente per aver parlato con un accento apposito e forzato pur di fare appeal sul pubblico afroamericano durante un evento del National Action Network del Reverendo Sharpton, un’associazione nata per promuovere i diritti civili delle minoranze e che si ispira fortemente alla figura di Martin Luther King.

Per capirci, è come se al vostro vicino di casa nero, quando lo incontrate per le scale del condominio, iniziaste a parlargli come fa Eddie Murphy in “Una poltrona per Due”.

L’accento afroamericano sfoggiato dalla Ocasio-Cortez non ha fatto piacere a molte persone che hanno fatto presente il loro disappunto su Twitter. I commenti sono stati svariati: dal ricordarle di non avere origini afroamericane, ad accuse di appropriazione culturale, i messaggi ed i tweet critici non sono mancati.

Ma l’accento non e’ stata l’unica cosa che ha fatto infuriare parte dell’opinione pubblica. Durante il suo discorso, la parlamentare del Bronx ha anche incitato i presenti a non vergognarsi dei lavori umili che svolgono. Alcuni afroamericani di rilievo hanno fatto notare che la comunità afroamericana può fare altro oltre ai lavori più umili, e che non tutti gli afroamericani stirano la biancheria o guidano i pullman.

Alexandria ha subito tentato di difendersi, dicendo che i media conservatori hanno distorto l’accaduto, e che essendo lei del Bronx, parla e si comporta in quel modo, specialmente quando presa dal momento. Questa linea di difesa non ha retto dopo aver ricevuto critiche dall’attivista afroamericana Candace Owens, che le ha chiesto in modo molto diretto, dove fosse finito l’accento da bambina indifesa che aveva usato durante l’intervista a 60 Minutes.

Non contenta, la linea di difesa ora sarebbe cambiata nuovamente: la parlamentare Democratica dice di aver praticato “CodeSwitching” un termine utilizzato per descrivere la modifica del comportamento o della parlata per risultare parte di un “gruppo”.

Sembra quindi che i liberal siano incapaci di ammettere un errore e chiedere scusa.

Daily Wire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...