Trump minaccia di chiudere il confine USA-Messico: “Non sto giocando”

Rebecca Morin, nel suo articolo per POLITICO, ha messo in evidenza la tensione sempre più alta che si sta creando al confine meridionale, a causa dei continui attraversamenti illegali da parte dei c.d. “aliens”, gli immigrati clandestini, che ha raggiunto in questi mesi picchi elevati rispetto agli anni precedenti. A tutto questo il Presidente ha risposto con la dichiarazione di emergenza nazionale, per costruire il Muro, a cui si aggiungerebbe adesso la chiusura di parti del confine.

Il presidente Donald Trump venerdì ha minacciato di chiudere il confine USA-Messico la prossima settimana, se il Messico non fermerà gli immigrati privi di documenti dall’entrare negli Stati Uniti, avvertendo tra l’altro che “non sta giocando”.

Trump, parlando ai giornalisti durante un evento al lago Okeechobee in Florida, ha accusato il Messico di non voler deliberatamente fermare i migranti che arrivano al confine sud degli Stati Uniti. Ha detto Trump:

Se non li fermano, noi chiuderemo il confine. Lo chiuderemo e lo terremo chiuso per molto tempo. Non sto scherzando.

I commenti di Trump ai giornalisti sono arrivati ​​dopo aver minacciato la chiusura del confine con una serie di tweet.

Poco dopo aver minacciato la chiusura del confine via twitter, un alto funzionario della Homeland Security ha affermato che gli agenti dell’agenzia sarebbero stati reimpiegati dai punti di ingresso legali della frontiera ad altre aree per intercettare gli attraversamenti illegali dei clandestini. Il funzionario ha detto che al momento il DHS non ha piani attivi per chiudere il confine nella sua interezza.

Al momento, è precoce parlare di una chiusura completa di qualsiasi punto di ingresso.

ha detto il funzionario, aggiungendo che la Sicurezza Nazionale:

Continuerà a valutare operativamente la situazione alla frontiera.

Ma penso che quello che il presidente sta mettendo in chiaro è che con questi numeri (degli attraversamenti illegali), se dovessimo chiudere i punti d’ingresso per occuparci degli “illegals” che stanno arrivando, noi lo faremo.

Trump ha più volte inveito nel corso della sua presidenza contro il Messico per non aver impedito ai migranti, principalmente centro-americani, di raggiungere il confine meridionale degli Stati Uniti, ed ha minacciato più volte di chiudere il confine a causa delle carovane durante lo scorso anno, quando in massa erano provenienti da El Salvador, Guatemala e Honduras. Il Presidente non ha ancora dato una data di scadenza al suo ultimatum, ma non è ancora chiaro che cosa comporterebbe una chiusura del confine o di parte di esso, o se fosse addirittura impossibile.

Durante una manifestazione a Grand Rapids, di giovedì, Trump ha deriso i migranti in cerca di rifugio, che spesso dicono ai funzionari che le proprie vite sono in pericolo nel loro paese d’origine. “Ho paura per la mia vita”, Trump imitò davanti a una folla esultante.

È una grossa truffa.

Kevin McAleenan, commissario delle dogane ed della protezione delle frontiere statunitensi, ha affermato che la situazione al confine sud è sul “punto di rottura” e che la sua agenzia sta, in modo riluttante, rilasciando i migranti a causa del sovraffollamento nei centri di detenzione voluto dai democratici.

I DEMOCRATICI ci hanno dato le leggi sull’immigrazione più deboli di tutto il mondo, il Messico ha le più forti, e fanno più di $ 100 miliardi all’anno negli Stati Uniti. Quindi, il CONGRESSO DEVE CAMBIARE LE NOSTRE DEBOLI LEGGI SULL’IMMIGRAZIONE ADESSO, e il Messico deve impedire ai clandestini di entrare gli Stati Uniti.

Schermata 2019-03-31 alle 01.37.30.png

Il Presidente ha anche affermato che sarebbe stato facile per il Messico impedire alle carovane di migranti di venire negli Stati Uniti, se volesse, e che il Messico prende solo “i nostri soldi ma “blatera soltanto”.

Inoltre ha continuato il Presidente:

Perdiamo così tanti soldi con loro, specialmente quando a tutto questo si aggiunge il traffico di droga, ecc. Insomma la chiusura del confine sarebbe una buona cosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...