La provocazione di George Conway non scalfisce la moglie Kellyanne

Il marito di Kellyanne Conway (Counselor to the President di Donald Trump, per il quale, durante le elezioni presidenziali del 2016, aveva diretto la campagna elettorale), George Conway, ha pensato bene di insultare il Presidente Trump su twitter circa il suo stato di salute mentale. Pronta la risposta del presidente che su twitter, e davanti ai giornalisti, lo ha chiamato “whak job” che in italiano si potrebbe tradurre come “qualcuno di molto strano” o “che ha problemi mentali”. Inoltre, ha difeso la sua Consigliera, lodandone il lavoro e per il fatto che si tratta “di una donna meravigliosa, il cui marito sta cercando di creare dei problemi”. Ha assicurato che rimarrà alla casa Bianca nonostante il “disservizio” del marito. La diretta interessata ha affermato che, mentre suo marito twittava contro il presidente, lei ha passato due ore di briefing con la stampa e più di un ora con il presidente nello Studio Ovale.

Il marito si difende, dicendo che non potendo urlare a sua moglie la sua contrarietà a Trump, lo dichiara altrove. Ha avuto, come si dice in questi casi, i suoi 10 minuti di notorietà. Evidentemente, con una moglie così famosa ed in gamba si è sentito oscurato.

Nata nel 1967, Kellyanne Fitzpatrick (poi Conway) è l’attuale Consigliera del Presidente, dopo aver diretto la campagna elettorale del 2016. Origini irlandesi da parte di padre e italiane da parte di madre, ha studiato scienze politiche e giurisprudenza a Washington. Cattolica come il Vice Presidente Mike Pence e la First lady Melania è considerata una vera e propria Iron Lady, abile a rispedire al mittente le polemiche dei media ostili e degli avversari politici. Durante i primi mesi di insediamento dell’amministrazione fu “accusata” dai media di essersi seduta in maniera scomposta sul divano della stanza ovale: aveva messo le ginocchia sul divano per fotografare bene il presidente Trump durante una conversazione informale. La classica tempesta in un bicchiere d’acqua! Se i democratici hanno definito “eroe” suo marito per gli insulti a Trump, di certo lei ha tutto l’appoggio del presidente dal punto di vista professionale.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...